Servizio Depositi, Catalogo beni mobili, Mostre e prestiti

Allestiemento AvoriL'allestimento della mostra "Eppur si espone" nel Museo Ostiense (2019)

Il Servizio cura i procedimenti relativi alle acquisizioni e agli aspetti patrimoniali delle collezioni; progetta, dirige, organizza e svolge lavori di documentazione, inventariazione e catalogazione dei beni mobili e ne coordina le relative attività in ordine agli obiettivi e alle strategie del Parco, in ossequio agli standard e alle politiche ministeriali; elabora perizie per la valutazione di autenticità e per il valore di beni archeologici o presunti tali per Enti e Forze dell’Ordine.

In particolare si occupa di:

  • gestire il Sistema Informatico di schedatura, inventariazione e catalogazione dei beni mobili;
  • curare i rapporti con l’ICCD;
  • procedere alla rendicontazione economica dei beni mobili inventariati (Mod. 15);
  • garantire la consultazione delle schede inventariali e di catalogo da parte di studiosi e allievi delle Università e degli Istituti culturali italiani e stranieri;
  • assicurare lo studio, la tutela, la conservazione e la valorizzazione dei beni mobili esposti al pubblico, collocati nei depositi/magazzini e negli spazi aperti del Parco, anche elaborando e realizzando appositi progetti di adeguamento funzionale, sistemazione, restauro e allestimento, in stretta collaborazione con i funzionari responsabili delle aree e sedi museali del Parco;
  • predisporre gli atti per Accordi/Convenzioni/Protocolli d’Intesa con le Università e gli Istituti culturali italiani e stranieri per lo studio e la valorizzazione dei beni mobili del Parco;
  • cura i procedimenti per la realizzazione di mostre ed esposizioni organizzate dal Parco (ivi compresi gli adempimenti connessi alla progettazione e alla realizzazione degli allestimenti museali, con particolare attenzione al concetto di “museo diffuso” e all’integrazione dei progetti in un coerente sistema museale);
  • predispone gli atti e cura le procedure relative alle richieste di prestito di opere presentate da Istituzioni pubbliche e/o private italiane e straniere per la realizzazione di mostre ed esposizioni di alto valore scientifico in Italia e/o all’Estero

L'Ufficio cura i procedimenti per la realizzazione di mostre ed esposizioni organizzate dal Parco e si occupa dell’espletamento delle richieste di prestito di opere del Parco presentate da Istituzioni pubbliche e/o private, sia italiane che straniere, per la realizzazione di mostre ed esposizioni, predisponendo e seguendo l’iter amministrativo necessario per le opportune autorizzazioni, curando i rapporti con Enti e Società organizzatori dell’Evento, con il Ministero per l’autorizzazione all’esportazione, con le Ditte di trasporto.

Le richieste di prestito di opere custodite al Parco da destinare a mostre dall’Organizzatore, indirizzate direttamente al Direttore del Parco, alla e-mail pa-oant@cultura.gov.it devono essere avanzate con congruo anticipo e comunque non meno di quattro mesi prima, in caso di mostre ed esposizioni sul territorio nazionale, e non meno di sei mesi prima, in caso di mostre ed esposizioni all’estero, rispetto alla data di movimentazione delle opere.

 

Inoltre, deve essere allegata la seguente documentazione:

  • titolo, sede e date di programmazione della mostra;
  • dettagliato progetto scientifico e organizzativo della mostra corredato dall’elenco degli Enti prestatori e delle opere che si prevede di esporre;
  • elenco completo delle opere che si richiedono in prestito al Parco, corredato dai relativi numeri di inventario;
  • standard facility report della sede espositiva;
  • generalità e referenze della ditta specializzata incaricata dei procedimenti di imballaggio, movimentazione e trasporto dei beni;
  • dichiarazione di impegno a sostenere gli oneri finanziari relativi all’imballaggio e al trasporto delle opere richieste in prestito – inclusi gli oneri derivanti da eventuali corrieri/accompagnatori – e alla copertura assicurativa delle stesse. Tutti i termini e condizioni saranno contenuti nel "Contratto di prestito".
  • Per i prestiti all'estero, la documentazione dovrà comprendere anche la dichiarazione di garanzia di estensione della polizza assicurativa e la dichiarazione di garanzia di rientro dell'opera in Italia alla fine della manifestazione che andranno sottoscritte su appositi moduli forniti dal Parco.

 

Le ultime mostre realizzate dal Parco:

 

 

Le ultime mostre in collaborazione con il Parco:

 

 

Vai all'archivio delle ultime mostre

 

Per informazioni e-mail: pa-oant.mostre@cultura.gov.it 

allestimento tempo